Storia dell’Oktoberfest


 

Sapevate che il primo Oktoberfest è datato 1810?



Il 12 ottobre 1810 il principe ereditario Luigi, il futuro Re Luigi I, festeggiò le sue nozze con la Principessa Therese di Sachsen-Hildburghausen. I festeggiamenti, ai quali furono invitati anche i cittadini di Monaco, si svolsero su un prato (Wiese) che a quei tempi era ancora alle porte della città e che da allora si chiama "Theresienwiese" in onore della sposa.

Le feste nuziali terminarono con una corsa di cavalli alla quale assistette anche la famiglia reale e che fu una festa per tutta la Baviera. Poiché si decise di ripetere la corsa anche l’anno successivo, nacque la tradizione dell’"Oktober"-Fest.

A partire dall’anno successivo, oltre alla corsa di cavalli, all’Oktoberfest ci fu anche la prima festa agricola, volta a promuovere l’economia agricola bavarese. La corsa di cavalli, che oltre ad essere la manifestazione più antica era anche quella più popolare, oggi non c’è più, mentre la “Festa centrale dell’agricoltura" si svolge ogni tre anni durante l’Oktoberfest, nell’area meridionale della Theresienwiese.

Nei primi decenni l’offerta di divertimenti fu modesta. Nel 1818 ci furono la prima giostra e due altalene, mentre in piccole baracche, il cui numero crebbe rapidamente, i visitatori potevano bere la birra. A partire dal 1896, osti intraprendenti, in collaborazione con i produttori di birra, fecero montare i primi grandi capannoni al posto delle baracche.

L’altra parte dell’area dedicata all’Oktoberfest era occupata dal Luna Park. L’offerta di giostre e altri divertimenti era aumentata già a partire dagli anni 70 del XIX secolo, man mano che in Germania si diffondeva questo tipo di divertimento.

Oggi l’Oktoberfest rappresenta la festa popolare più grande del mondo. Così come la nostra epoca, è anch’essa una festa internazionale. Qui infatti si ritrovano oltre 6 milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Le birre servite all’Oktoberfest sono 6 e tutte devono rispettare canoni di purezza dell’editto istituito nel 1516 chiamato REINHEITSGEBOT, la birra che si si beve all’Oktoberfest di Cherasco è una di queste: la Lowenbrau.

La birra Lowenbrau è prodotta dal 1383 e significa “birra del leone”, è una birra che attrae grazie al bel colore giallo dorato e alla sua schiuma bianca voluminosa, con il profumo di malto e luppolo selezionati utilizzando metodi tradizionali tramandati nei corsi dei secoli.

A Cherasco verrà servita nei tipici Mass (boccali) nella versione da 500 ml e da 1000 ml, accompagnata con i tipici cibi bavaresi.


image